“Fernweh”, Elena Pezzetta

Comments (0) Arti Figurative, Sala Lettura

"Fernweh #1". 50x80 cm, oil on wood, 2014, Elena Pezzetta

“Fernweh #1″. 50×80 cm, oil on wood, 2014, Elena Pezzetta

Fernweh è il contrario di Heimweh, che significa “nostalgia di casa”. La costruzione è la stessa dell’inglese homesickness: Heim significa infatti “casa” (nel senso di home, quindi non semplicemente il posto in cui si vive, ma il luogo degli affetti) e

Weh significa dolore. Heimweh richiama alla mente il dolore che si prova quando si è lontani e si pensa alla propria casa, alla propria famiglia, ai propri cari. Fernweh è l’esatto contrario: Fern significa “lontano” e Fernweh è il desiderio di viaggiare, di lasciare la vita di tutti i giorni e mettersi in cammino, vedere il mondo. Fernweh è un luogo ideale, utopico, probabilmente. L’altrove è un viaggio che avviene sotto la pelle.

http://elenapezzetta.blogspot.it/

DSCF1309

“Fernweh #2″, 150×210 cm, oil on canvas, 2015, Elena Pezzetta

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Powered by WordPress Popup